JEAN-MARC DREYER

La cantina di Jean-Marc Dreyer è a Rosheim, piccola cittadina a sud ovest di Strasburgo un complesso di strutture costruite attorno ad un ampio cortile, al quale si accede tramite due gigantesche porte in legno. All'interno del cortile c'è una miriade di porte che conducono a cantine, magazzini, case, uffici, vecchie stalle e capannoni. Jean-Marc ha frequentato la locale scuola vinicola locale di Obernai e ha fatto esperienza con Patrick Meyer uno dei pionieri della scena del vino naturale in Alsazia e in Francia. I suoi vigneti hanno una superficie di oltre 6 ettari e sono suddivisi in 25 parcelle disseminate lungo le colline .Le vigne crescono su terreni prevalentemente di origine calcare – argillosa, e vengono coltivate in regime biodinamico e lavorate con il cavallo. Grande sperimentatore oltre alle versioni classiche ha creato una linea denominata Origen, composta da cinque varietà di uve bianche (Sylvaner, Auxerrois, Riesling, Muscat e Gewürztraminer) che subiscono una macerazione a contatto con le bucce per un periodo che varia dai 10 ai 20 giorni a seconda del vitigno